A di Accoglienza, A di Albergo Diffuso

Accogliere, significa dare ospitalità allo straniero o a colui che non abita in un determinato luogo, e questa azione si manifesta poi in una serie infinita di azioni che possono caratterizzarne l’efficienza e la “bontà” del gesto. Un sorriso, un gesto amichevole, l’offerta di un dono di benvenuto, possono essere sicuramente segnali per un’accoglienza positiva. Nel tempo, soprattutto le attività ricettive, hanno capito l’importanza della parola ma soprattutto dei gesti del ricevere, accogliere, ospitare

Si può accogliere uno “straniero” in un umile casa, in un convento, in un lussuoso cinque stelle, o in un agriturismo, o ancora lo si può fare in un Albergo Diffuso, ovvero «un’impresa ricettiva alberghiera situata in un borgo, formata da più case, preesistenti e vicine fra loro, con gestione unitaria e in grado di fornire servizi alberghieri a tutti gli ospiti». Sono dunque strutture ricettive caratterizzate da servizi di ricevimento e accoglienza centralizzati e dalla dislocazione degli altri servizi ed eventualmente delle sale comuni, ristorante, spazio vendita in particolare di prodotti tipici locali e delle camere o alloggi, in uno o più edifici separati, anche con destinazione residenziale, purché situati nel medesimo ambito definito ed omogeneo. Per le aree montane nella individuazione dell’ambito definito e omogeneo si tiene conto delle peculiarità del territorio e in particolare della necessità di valorizzazione degli antichi nuclei. Le strutture centrali e gli edifici adibiti a camere o alloggi possono essere di proprietà di soggetti distinti a condizione che venga garantita la gestione unitaria di Albergo,

Anche il Valmarecchia abbiamo una struttura che è davvero un’eccellenza, ed è situata a San Leo, nel cuore del borgo, circondata dalla storia e dal paesaggio che sono davvero unici ed incantevoli: il San Leo Albergo Diffuso (https://sanleoalbergodiffuso.it/), di Francesca e Marco, che portano avanti con efficacia lo spirito vero dell’accoglienza, rendendo il soggiorno nella loro struttura davvero un’esperienza indimenticabile. La cura dei dettagli, la sincerità di un sorriso, la capacità di offrire il territorio circostante e di farlo sfruttando le varie peculiarità, sono sicuramente gli elementi che li contraddistinguono.

I nostri borghi ben si prestano ad un tipo di accoglienza così sincera e diffusa, e questo tipo di ospitalità darebbe nuova linfa sicuramente ad un turismo esperienziale e ecosostenibile, come questo particolare momento storico richiede. Avremmo così la possibilità di far conoscere le peculiarità storico culturali dei nostri borghi, la rigogliosa e rasserenante natura che li circonda, le tradizioni che li rendono speciali.

Sempre in tema di “specialità”, un altro Albergo Diffuso, a Palazzuolo, nella valle tosco-romagnola del Senio, offre al viaggiatore, allo straniero, la sua accoglienza, fatta di cibi sani e locali, ospitalità sincera, e la possibilità di vivere un’esperienza magica in un borgo davvero particolare, questa struttura è l’Albergo Diffuso Locanda Senio (http://www.locandasenio.com/), dove Roberta ed Ercole, quest’ultimo chef sopraffino, danno davvero il meglio di se stessi, per rendere indimenticabile il soggiorno presso la loro Locanda.

Che siano in Valmarecchia, nel Montefeltro, o in una valle diversa, ogniuna di queste strutture offre quell’accoglienza genuina e sincera, di quelle che restano nel cuore e negli occhi di chi la vive, un’esperienza davvero tutta da provare, perchè l’Albergo Diffuso è un territorio che si racconta, non solo una camera dove riposare, o un piatto da gustare, è un’esperienza a 360°.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...