Nuovi (Super) Eroi

Era il lontano 2012 e al telegiornale delle ore 13.00 ascolto una notizia che sconvolse la mia vita: era stata individuata fra la Cina e il Nord America, nell’Oceano Pacifico un “isola di plastica” di MILIONI, si milioni di km quadrati. Io ne rimasi letteralmente sconvolto, e provai un dolore profondo, reale, che rimase con me per più di sette giorni. Non riuscivo a capire, non riuscivo ad immaginare, capivo solamente che era un disastro inimmaginabile, e soprattutto mi sembrava che il resto del mondo non ne capisse l’orrore. Non potevo stare fermo dovevo fare qualcosa, un piccolo gesto, un piccolo grido d’allarme. Di per sè già l’immagine di una qualsiasi nostra discarica sulla terra ferma mi rendeva arrabbiato e deluso, figuariamoci una discarica di una portata simile nel mare, un mostro galleggiante che nessuno sembrava aver visto prima d’ora, che nessuno aveva preso sul serio e che se ne fosse occupato (ho saputo poi di Charles More, un tranquillo falegname che scopri negli anni ’60 questo assurdo accumolo).

Pensando a cosa potessi io fare, la cosa più immediata fù la raccolta differenziata, ma poi dovevo fare altro, iniziai così ad occuparmi di “Riciclo Creativo”, ma soprattutto iniziai quello che per molti era una specie di “sport” ma che per me aveva ragioni profonde, ovvero la raccolta dei tappi di plastica. Raccoglievo e “donavo” le mie raccolte ad Associazioni di volontariato che le richiedevano per poi beneficiare di strumenti o altro materiale, ma la cosa importante per me era raccogliere, raccogliere tanto. Lo feci ancor di più dopo che seppi che le “Isole” erano diventate SETTE.

Con gli anni mi sono informato sempre sull’espansione, e haimè duplicazione, di questa “isola”, e ho cercato di conoscere chi, come me, facesse davvero qualcosa di concreto per il nostro pianeta. Ho conosciuto così, quelli che per me sono davvereo dei “Super” Eroi dell’ecosostenibilità del nostro pianeta, e voglio presentarli anche a voi.

La prima è VIVIANA CADAMURO, friuilana D.O.C., non una donna qualsiasi, ma un vero vulcano, una donna per la quale la parola “poi” non esiste. Lei fà. Organizza, pianifica, incontra, aiuta, subito, o appena possibile, non si ferma a pensare se possa o no, fare qualcosa, lei la fà, punto. Fra i mille progetti di cui è portavoce, primo fra tutti quello del BORGO CO-HOUSING ALVISE, a me colpì subito quello che riguardava appunto la raccolta dei tappi, che vedeva attore principale una lunghissima bottiglia, la Bottiglia Ecososlidale, che un pò alla volta veniva appunto riempita di tappi e che viaggiava per ogni località dove si esibivano le Frecce Tricolori, si si, i nostri eroi acrobatici che spesso ci tengono con il nasu all’insù sospiranti e meravigliati nel vedere le loro acrobazie. Già avevo davanti a me due elementi che la mia amica Serena definirebbe “WOW”, poi finalmente la conosco, e vengo a conoscenza di questo progetto nel dettaglio, del piano di solidarietà verso il CRO di Aviano, e me ne innamoro.

Il secondo e ROMANO UGOLINI, imprenditore nato in Valmarecchia, che ora abita in Germania, che ha fatto dell’ecosotenibilità la sua ragione di vita, creatore di “ECOAREA BETTER LIVING“, edicifio in bioarchitettura, che ha come obiettivo di promuovere lo sviluppo sostenibile, l’innovazione e la tutela del territorio, al cui interno, ma non solo, organizza progetti di innovazione ecologica, progetti che sono di valenza sociale, un uomo per cui la parola Ecosostenibilità è soprattutto uno stile di vita, un mantra che accompagna tutto il suo lavoro. Ogni cosa Green la porta poi nei suoi progetti di socializzazione legata all’ambiente, al territorio. Ultimo fiore all’occhiello del mio amico Romano, è la sostenibilità nello sport, progetto ambizioso e importantissimo che stà avendo un grande successo sia nel mondo del calcio, in quello del basket, ma non solo.

Un altro dei miei Eroi, è EURO BARELLI, modenese, uomo dalle mille iniziative che ha deciso di legare il rispetto dell’ambiente al walfare aziendale, creando appunto GREEN WELFARE, un progetto che offre all’azienda l’onore e l’onere di portare la transizione ecologica nelle famiglie dei dipendenti, per consegnare alle generazioni future un mondo migliore. Promuovendo azioni di economia circolare e sostenibilità questo progetto vuole offrire alle aziende l’opportunità di fare una azione di innovazione sociale: portare risparmio, salute e riduzione dei rifiuti nelle case dei loro dipendenti, i quali godendo dei vantaggi del welfare aziendale, hanno la possibilità di attuare una transizione ecologica, grazie a informazioni sensibilizzanti e aiuti concreti.

Altro Eroe è LUCA RINALDI, trentino di origine modenese, fresco papà, che attraverso l’azienda DONSI’ porta avanti un progetto in cui acqua è realmente potabile e pulita, perchè purtroppo l’acqua che ieri non era potabile oggi è diventata potabile, non perché sia priva di inquinanti, ma perché è stata resa legale la presenza di una quantità di inquinanti più alta rispetto al passato. A causa dell’aumento costante dell’inquinamento ambientale, la quantità di inquinanti che si possono trovare nell’acqua che esce dal nostro rubinetto è sempre più alta. NOVAMED il sistema di filtraggio di Donsì elimina il 100% dei metalli pesanti inclusi arsenico e i velenosissimi PFAS. Inoltre insieme al sopra citato Euro Barelli, hanno messo a punto un sisitema di filtraggio per uso agricolo, andando a purificare l’acqua dei pozzi, e smettere così di utilizzare acqua potabile portando un grosso risparmio in bolletta per gli agricoltori. Oggi giorno non mi sembra poca cosa!

L’ultimo, ma non ultimo eroe, è OMAR TENTONI, un giovane imprenditore riminese, Top Leader italiano nel progetto Amplivo, un progetto che salvaguardia il bene del pianeta, che ha preso piede con una velocità impensabile, attraverso il CSR PLASTIC CREDIT un progetto che trasforma la plastica in carburante, e che ti certifica per la plastica riciclata, attraverso il Block Chain, certificando anche la tua buona azione. Inoltre Omar è ufficialmente la prima persona in Italia ad aver certificato, attraverso il Plastic Credit, di aver eliminato la stessa quantità di plastica che una persona media produce in una vita intera (5000kg) ed è quindi LA PRIMA PERSONA IN ITALIA UFFICIALMENTE PLASTIC NEUTRAL ATTRAVERSO IL CSR PLASTIC CREDIT. Davvero un grande traguardo !!

Questi sono solo alcuni degli esempi di persone che, hanno davvero a cuore la salute del Pianeta, e si mettono in gioco tutti i giorni perchè le nuove generazioni possano vivere in condizioni migliori. Ma queste stesse persone ci fanno capire che tutti possiamo essere “Eroi”, perchè i gesti che loro compiono sono replicabili, le loro “buone azioni” sono duplicabili, e allora…che aspettiamo a diventare EROI ANCHE TUTTI NOI ??

2 pensieri riguardo “Nuovi (Super) Eroi

  1. Salve meglio che togliete l’ultima persona (Corsair) c’è un procedimento da parte della guardia di finanza di Pesaro e della Consob per “l’azienda” in questione. Informatevi prima di pubblicare. Grazie

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...